domenica 19 maggio 2013

Dai ricordi, il mio pranzo della domenica

Non so che ricordi avete voi delle vostre domeniche da bambini, la mia era molto tradizionale, con il pranzo dalla nonna, alle 12.30 insieme ai miei genitori e a mia sorella..a volte crescendo avrei voluto fare altro ma poi alla fine entrare in casa e sentire i profumi rassicuranti della cucina di famiglia, trovare la tavola apparecchiata per bene, vedere il dolce in frigo fatto la mattina, o il cartoccio con le paste del paese comprate dal nonno dopo le due chiacchiere sportive, era un sospiro di sollievo, un momento rassicurante, affettuoso, una piccola oasi di certezze.
Stamani mi sono svegliata con quei ricordi in testa, avevo un pò di malinconia addosso ma anche la gioia di un album di foto che mi appartengono e che resteranno oltre gli anni, oltre le perdite, oltre i cambiamenti che il tempo ha portato nella mia vita..
Ho ripensato a quella lasagna carica di sugo, una cucina ricca di sapore, di una esperienza in cucina che risaliva a tanti anni prima e mi sono messa subito all'opera per preparare il pranzo alla mia piccola famiglia.
Ovvio che la mia versione è stile Pichina, ma a vedere i sorrisi sulle labbra dei miei due ospiti, ho capito che anche per noi, era una di quelle domeniche di tanti anni fa e ho scattato la mia foto!

Ditemi che ne pensate di questa Lasagnetta di Pane Carasau e Verdurine Croccanti


Possiamo usare sia la besciamella tradizionale fatta con latte farina burro e noce moscata, che la versione vegan con latte di soia, olio extravergine farina e noce moscata.
Ho usato peperoni, zucchine, asparagi, li ho lavati e fatti a pezzetti, li ho saltati in padella con olio e maggiorana, poco sale, li ho lasciati cuocere per una decina di minuti allungando con pochissima acqua per lasciarli abbastanza croccanti.
In questa versione non ho usato la sfoglia di pasta all'uovo, ma dei fogli di pane carasau.
Ho composto il piatto in una terrina, mettendo un foglio di pane, besciamella, verdurine, ancora pane, besciamella, verdurine, passo in forno caldo per una decina/quindici minuti più altri cinque minuti di grill.
Poi porto in tavola e aspetto silenziosa e quasi ansiosa finchè non vedo i sorrisi sulle labbra di chi la sta mangiando.
Buona fine di domenica a tutti voi!!

3 commenti:

  1. Risultato davvero godurioso!

    RispondiElimina
  2. Daniele: Una bella domenica in famiglia vero?

    RispondiElimina
  3. Ho l'acquolina in bocca..va bene anche per il lunedì, vero?

    RispondiElimina